Consegna gratuita a partire da € 80 #x27 acquisto

Che cos'è un successo "par 3"? 4 consigli per il successo!

Pubblicato su

Che cos'è un successo "par 3"? 4 consigli per il successo!

Il smash "di 3" dove il distruggi "x3" è un successo che esce dal campo da paddle. Ma non solo un successo in uscita, quello che esce dal lato del campo. Lo chiamiamo "par 3" perché la palla esce su uno dei due lati del campo dove quest'ultimo misura 3 metri di altezza.

dimensione del campo da paddle

(fonte: padel.blog.lemonde.fr)

Lo scopo di questo colpo è far rimbalzare la pallina sul vetro posteriore per farla uscire di lato.

Visto in questo modo, lo smash par 3 sembra piuttosto semplice da ottenere, ma vedrai che c'è un vera tecnica dietro questo colpo!

 

1. Usa l'ascensore per far schizzare la palla mentre rimbalza contro il vetro

Lui è molto importante usare l'ascensore, è grazie a lui che la palla potrà uscire dal campo. Per chi ha giocato a tennis, è il gesto del servizio "preso a calciQuali giocatori usano per far rimbalzare la palla abbastanza in alto sul rovescio dell'avversario.

Nel padel è lo stesso e, grazie a questa rotazione, la palla si rialzerà dopo il rimbalzo contro il vetro.

Puoi esercitarti facendo questo esercizio che ti permetterà di sentire il gesto che devi eseguire per farlo mettere la rotazione sulla palla.

 educativo, esercizio per smash da 3 padel

Puoi anche usare il polso per avvolgere la palla il più possibile e consentire alla palla di ruotare di più in modo che sia può schizzare il più possibile contro il vetro.

 

2. Porta la palla leggermente dietro di te, mentre ti muovi in ​​avanti

Par 3 non è un successo ordinario. Infatti, per questa mossa speciale, sarà necessario pensare a questi 2 punti:

  • Stai di fronte alla palla per portarla leggermente dietro di te. Questa tecnica ti permetterà di accentuare l'effetto che darai alla palla
  • Avanzamento nel campo per dare la massima potenza alla palla senza forzare con il braccio. Il trasferimento del peso dal corpo alla parte anteriore è molto importante nel padel, specialmente su un par 3. Fornisce una potenza e una lunghezza della palla che non avrai se non vai avanti quando tiri.

Noterai che la cosa più complicata è tirare fuori una palla dal campo mentre esegui il movimento mentre indietreggi. In questo caso, per avere il massimo successo, dovrai arrestare il rinculo in modo da impegnare il più possibile la palla al momento dell'impatto.

 

 

3. Avere in mente una racchetta

Eh si! Potrebbe essere un dettaglio! Ma sarà più facile fare un par 3 con a racchetta di diamanti o goccia d'acqua con una racchetta rotonda.

Ma sia chiaro, se non puoi farlo con una racchetta rotonda, non lo farai nemmeno con una racchetta potente. In effetti, il tipo di racchetta utilizzata non influenzerà in alcun modo la tecnica del giocatore. Se non hai fatto la cosa giusta, ti consigliamo di correggere prima questo guasto tecnico, utilizzando il nostro consiglio o lezioni con Francois Authier per esempio, Prima di pensare a cambiare le racchette da paddle.

Se hai già la tecnica giusta, sarà grazie a una racchetta potente come la Air Viper, il Vertex 03, il Genesis Power, il Bela Teamo l'Alpha Proche otterrai per ottenere più palle. È con questo stile di racchetta che avrai un tempo più facile superare la famosa barra di 3 metri sul tuo smash in uscita

 

4. Non essere troppo avido

Golosità ... Questo è uno dei difetti più comuni piste da paddle. Spesso ci pensiamo più forti di quello che siamo, il che ci porta a colpire troppo forte, a fare cuscini inutili o persino a puntare troppo spesso alla griglia: sii troppo avido di cosa!

Queste cattive scelte di gioco spesso finiscono allo smash. Tendiamo, e io sono il primo, a voler colpire troppo forte e ottenere la palla troppo lontano in smash. Questo di solito porta a una palla facile da giocare per l'avversario perché l'avversario non è fuori dal campo.

Ecco perché si consiglia di provare il par 3 solo quando si è 90% sicuro di far uscire la palla dal campo.

 

Joffrey Gilant di 3 padel Esprit Padel Shop  Joffrey GILANT, il "macellaio" di Spirit Padel

← Articolo precedente Articolo successivo →